Carte Prepagate Anonime: Come Funzionano!

0
172
Carte Prepagate Anonime ricaricabile

Quella delle carte prepagate anonime può essere una soluzione valida in molte situazioni.

Sempre più utenti attualmente cercano dei prodotti finanziari che possano rispettare alcuni criteri ben precisi.

Le carte di credito prepagate anonime possono costituire un’alternativa alle comuni carte prepagate per diversi motivi.

Molti fanno riferimento per i propri acquisti online e nei negozi fisici ad una carta di credito non prepagata.

Esistono però degli strumenti molto interessanti, che possono aumentare il livello di privacy di chi utilizza la carta.

In alcuni casi non bisogna rivolgersi necessariamente a carte prepagate estere anonime, come le carte prepagate anonime svizzere o le carte prepagate anonime San Marino.

Esistono delle soluzioni che possono essere sfruttate anche nel nostro Paese.

In molti casi, però, bisogna tenere in considerazione la possibilità di alcuni limiti per quanto riguarda le ricariche o l’utilizzo di questi strumenti di pagamento.

In tutte le situazioni, inoltre, devi tenere sempre in considerazione cosa significa nello specifico avere delle carte prepagate anonime ricaricabili, in base alle condizioni stabilite dall’istituto che rilascia questi strumenti finanziari.

Le condizioni relative all’anonimato, infatti, possono avere delle sfumature differenti.

Se vuoi avere a disposizione una carta di questo tipo, quindi, informati bene sulle caratteristiche di questi prodotti, tenendo conto anche delle leggi in vigore nel nostro Paese sull’argomento.

Come funzionano

In molti casi si tratta di carte prepagate anonime con IBAN, che permettono di avere a disposizione degli strumenti utili, con alcune delle funzionalità dei veri e propri conti correnti.

Queste carte possono essere ricaricate nel momento in cui si esaurisce il plafond.

Le carte anonime prepagate hanno una caratteristica di rilievo, che è quella che convince molti utenti a rivolgersi a questi prodotti.

Si tratta della possibilità di effettuare degli acquisti senza la necessità di mostrare i propri dati personali.

Naturalmente, tenendo da parte le operazioni illecite, la carta prepagata anonima è utile per effettuare delle operazioni di acquisto con molta discrezione.

Ricordati però che la carta di credito anonima prepagata presenta anche degli svantaggi, che consistono nel fatto che spesso i costi per l’emissione della carta sono abbastanza alti.

Inoltre a volte si possono avere a disposizione dei plafond limitati, che non consentono di agire per compiere acquisti che richiedono certe somme di denaro abbastanza elevate.

Un altro svantaggio consiste nel fatto che le carte anonime a volte non vengono accettate per i pagamenti, anche per le transazioni che non coinvolgono un importo elevato.

Tieni in considerazione tutti questi aspetti prima di rivolgerti ad una carta prepagata anonima.

Le carte anonime disponibili

Dopo aver visto quali sono i possibili pro e contro delle carte prepagate anonime, vediamo adesso quali soluzioni hai a disposizione in commercio.

Esistono diversi prodotti di questo tipo, che spesso si configurano come delle vere e proprie carte usa e getta al portatore.

Questi strumenti di pagamento costituiscono delle carte che possiedono un importo di denaro già caricato e che hanno una specifica scadenza, oltre alla quale non possono essere usate.

Si tratta di carte di credito prepagate ricaricabili anonime che non presentano sulla tessera il nome del titolare e quindi non richiedono un documento di identità per essere attivate e utilizzate.

Le carte prepagate anonime in generale sono comunque delle soluzioni abbastanza rare e difficili da trovare nel nostro Paese, in base alle leggi attualmente in vigore.

Esistono però alcune carte che possono essere considerate anonime, emessi da alcuni istituti di credito.

Vediamo alcune possibilità utili.

Carta SuperFlash Intesa Sanpaolo

Una delle carte prepagate anonime disponibili sul mercato è la carta SuperFlash di Intesa Sanpaolo.

Si tratta di una versione molto particolare che è attiva sul circuito Mastercard e che non prevede una spesa relativa al canone annuale.

Quest’ultimo risulta infatti gratuito.

Esiste però un limite che riguarda la ricarica totale, che corrisponde ad un massimo di 250 euro.

Il costo di emissione è di 10 euro.

Sella Money

Un’altra possibilità a disposizione di chi vuole avere a disposizione una carta anonima è la carta Sella Money usa e getta.

Questo strumento è attivo sul circuito Visa Electron e prevede un plafond di 500 euro al massimo.

Richiedere la carta ha un costo di 5 euro e per l’estinzione è prevista una penale di 10 euro.

Entrambi gli strumenti che abbiamo descritto, comunque, consentono di effettuare pagamenti, ma non permettono i prelievi.

Carta prepagata Viabuy

Disponibile nel nostro Paese è anche la carta prepagata Viabuy, che trae origine dal Regno Unito.

Dobbiamo ricordare però che non si tratta di una carta a tutti gli effetti anonima.

È infatti uno strumento nominativo, ma presenta delle caratteristiche che permettono di rendere maggiormente discreti i pagamenti, considerando che viene emesso nel Regno Unito e che non sono previsti degli specifici controlli relativamente al reddito da dimostrare e alla solvibilità.

Travel Cash

Ricordiamo infine un’altra possibilità a disposizione di chi desidera una carta prepagata anonima.

Si tratta della Travel Cash, emessa da Swiss Bankers.

È una carta molto interessante, che risulta anonima e totalmente ricaricabile.

Naturalmente si tratta di una carta emessa all’estero.

Può essere usata in tre valute diverse, euro, dollari e franchi, ed è previsto un limite minimo di ricarica che corrisponde a 100 euro.

L’utilizzo della carta Travel Cash di Swiss Bankers è legato al circuito Mastercard e quindi con l’uso di questo strumento è possibile effettuare pagamenti per acquisti in tutto il pianeta, negli esercizi commerciali convenzionati con il circuito in questione.

Sono previsti dei costi relativi al prelievo, che corrispondono a 5 euro.

Inoltre l’uso della carta prepagata ricaricabile è legato a delle commissioni per quanto riguarda le ricariche, che corrispondono all’1% dell’importo ricaricato.

È presente anche una commissione sugli acquisti, che corrisponde all’1%.

È molto semplice ottenere questa carta se si ha la residenza in Svizzera o se si possiede un conto corrente in questo Paese.

In caso contrario, a causa delle leggi vigenti in Europa, potrebbero esserci delle difficoltà ad ottenerla.

Si tratta di uno strumento utile per chi vuole avere a disposizione una carta completamente anonima e dalle caratteristiche interessanti, anche per quanto riguarda la possibilità di ricaricarla ogni volta che se ne ha la necessità.

Scopri le nostre GUIDE!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here