Differenza tra Bancomat e Carta di Credito: Quali Sono!

0
189
Differenza tra Bancomat e Carta di Credito quali sono

Qual è la differenza tra bancomat e carta di credito?

In molti, cercando di trovare uno strumento adatto a gestire le personali risorse finanziarie, si fanno questa domanda: che differenza c’è tra carta di credito e bancomat?

In realtà la domanda sarebbe impropria da porre, perché dobbiamo fare delle specificazioni a questo proposito, per definire che cos’è la carta di debito.

La carta di debito e il bancomat, anche se comunemente vengono intesi come similari, non costituiscono la stessa cosa.

Infatti la carta di debito è la classica carta di pagamento.

Utilizzandola, viene addebitato l’importo delle spese sul conto del titolare.

Molti la chiamano erroneamente bancomat, con il quale termine si intende soltanto il circuito nazionale di debito gestito dalla convenzione per la gestione del marchio bancomat.

Quindi in questo caso si fa riferimento soltanto ad uno dei circuiti, gli altri sono carta Maestro, gestita da Mastercard debit, e VPay, gestito da Visa.

Ma andiamo più nello specifico e vediamo la differenza tra carta di credito e bancomat, considerando la maniera comune di riferirsi a questi prodotti finanziari.

La differenza principale

Qual è dunque la differenza tra bancomat e carta di credito?

La differenza sostanziale, che può essere considerata quella principale, consiste nella disponibilità materiale del denaro sul conto.

Se ci riferiamo al bancomat, puoi effettuare pagamenti soltanto avendo soldi sul conto.

Se utilizzi la carta di credito, al contrario, puoi pagare e fare transazioni economiche anche se non hai materialmente il denaro depositato sul conto corrente.

Infatti con la carta di credito puoi addebitare il tutto ad un momento successivo, che in genere viene definito come periodo di tempo corrispondente alla metà del mese seguente.

La differenza tra carta di credito, carta di debito e carta prepagata

Se vogliamo comprendere meglio la differenza tra bancomat e carta di credito, bisogna considerare anche la differenza che c’è tra le carte di credito tradizionali, le carte di debito comunemente chiamate anche carte bancomat e le carte prepagate.

La carta di credito non viene ricaricata dal titolare.

Tuttavia permette di fare acquisti anche se non si hanno soldi sul conto.

Il pagamento può essere posticipato oppure può essere restituito a rate.

La carta di debito, quindi il bancomat, permette di fare acquisti soltanto, come abbiamo detto prima, se si hanno disponibilità di soldi sul conto corrente.

La carta prepagata, invece, viene ricaricata con un versamento di denaro effettuato da parte del titolare.

Dopo che è stata ricaricata, la carta viene utilizzata per fare prelievi o pagamenti e a poco a poco si scaricherà di nuovo e occorrerà provvedere ad una nuova ricarica.

Conviene più utilizzare il bancomat o la carta di credito?

Vediamo, sempre in termini di differenza tra bancomat e carta di credito, se è conveniente utilizzare più la carta di credito o il bancomat.

In realtà dobbiamo specificare che non esiste un modo particolareggiato e dettagliato, oltre che naturalmente preciso, per poter rispondere a questa domanda con sicurezza.

Possiamo dire benissimo che l’uso è altamente soggettivo e dipende essenzialmente dalle esigenze di chi ha bisogno di gestire le proprie risorse finanziarie.

Con la carta di credito si possono effettuare più transazioni rispetto al bancomat.

Ci sono però dei rischi in più che possono subentrare con l’utilizzo della carta di credito rispetto al bancomat.

Infatti con la possibilità di effettuare pagamenti senza che si abbia effettiva disponibilità di denaro sul conto potrebbe capitare di andare facilmente in rosso.

Può succedere infatti che al momento del pagamento si risulta scoperti.

Questo non vuol dire che accade a tutti.

Infatti il problema è ravvisabile soltanto in alcuni casi.

Per questo motivo l’uno o l’altro uso sono altamente soggettivi.

Quali sono le altre differenze tra bancomat e carta di credito

Abbiamo precedentemente riferito qual è la principale differenza tra bancomat e carta di credito, ma ci sono numerosi fattori che devi tenere in considerazione, nel momento in cui vuoi comprendere più a fondo questa differenza.

Infatti i due strumenti, che possono sembrare simili, comunque possono differire per diversi elementi.

Possono cambiare le garanzie richieste, il tetto massimo di spesa, le commissioni, il sistema di prelievo dei contanti e l’uso che se ne può fare all’estero.

I prelievi

Il bancomat di solito si utilizza per spese minori o per prelevare contanti dagli sportelli automatici.

Possiede un limite ai contanti che si possono prelevare.

Inoltre non è possibile utilizzare il bancomat per gli acquisti da fare online.

Il plafond

La carta di credito, rispetto al bancomat, possiede un plafond molto più alto, infatti può essere utilizzata per le spese maggiori.

La maggior parte dei circuiti di pagamento pone come limite mensile da non superare la cifra di 1.500 euro.

Inoltre non tutti i possessori di una carta di credito sono obbligati ad aprire un conto corrente in banca.

A seconda della banca a cui ti rivolgi, puoi trovare delle soluzioni apposite per avere a disposizione anche una carta di credito senza per forza un conto bancario.

Le garanzie richieste

A differenza del bancomat, non tutti possono avere la certezza di ottenere la concessione della carta di credito.

Anche se hai un conto corrente in banca, non è detto che l’istituto di credito ti conceda di avere a disposizione una carta di credito.

Infatti per ottenere questo strumento finanziario la banca valuta le garanzie che puoi offrire.

Di solito l’istituto valuta la busta paga o la pensione.

Come usare all’estero le carte di credito e il bancomat

Un’altra importante differenza tra bancomat e carta di credito è rappresentata anche dall’uso che si può fare all’estero di questi prodotti finanziari soprattutto per quanto riguarda l’applicazione delle commissioni.

In genere con le carte di credito, anche se usate per transazioni all’estero, non sono previste delle commissioni.

Tuttavia nel caso dei prelievi le carte di credito possono comportare dei costi più alti.

Possiamo dire che da questo punto di vista non esiste un tasso che valga per tutti i prodotti.

Ogni contratto infatti prevede una tariffa, che differisce anche da circuito a circuito.

Per il bancomat non ci sono commissioni sui prelievi effettuati nel proprio Paese.

Se si preleva all’estero ci sono delle spese legate soprattutto al cambio di valuta.

Cosa puoi fare con una carta di credito

Cerchiamo di capire anche la differenza tra bancomat e carta di credito, definendo cosa puoi fare con una carta di credito e non invece con un bancomat.

Comprendere tutto ciò è molto importante, per essere sicuri al momento in cui si sceglie un prodotto finanziario, in modo da essere consapevoli su ciò che maggiormente può corrispondere alle tue esigenze.

Per esempio, come abbiamo già specificato, non puoi pagare online con il bancomat, perché per gli acquisti su internet puoi pagare soltanto con una carta di credito o con una prepagata ricaricabile.

Anche per quanto riguarda la sicurezza online sarebbe meglio utilizzare le carte di credito, perché è più facile bloccarle in caso di un eventuale furto di identità.

Non ci sono invece differenze tra bancomat e carte di credito quando si tratta di effettuare pagamenti nei negozi fisici.

L’unico fattore a cui devi prestare attenzione è costituito da un’adeguata gestione delle spese, perché se utilizzi una carta di credito puoi correre il rischio di andare in rosso, se non pianifichi attentamente ciò che puoi spendere.

Se ti trovi all’estero e hai bisogno di noleggiare una macchina, ti serve per forza la carta di credito.

Quest’ultima è molto importante anche, specialmente in alcuni Paesi del mondo come l’America, per poter pagare in più rate mensili i tuoi acquisti.

Sia con la carta di credito che con il bancomat puoi prelevare, però abbiamo già detto che le carte di credito comportano una commissione più alta rispetto ai prelievi effettuati con il bancomat.

Questa regola vale per tutta l’Unione Europea.

Per attivare alcune utenze domestiche spesso serve la carta di credito.

Il discorso vale per esempio per le offerte ADSL, anche se in alternativa puoi scegliere anche l’addebito sul conto corrente.

Vediamo adesso la differenza tra bancomat e carta di credito per quanto riguarda la possibilità della creazione di un account PayPal.

Per questa operazione ti serve necessariamente una carta di credito e non puoi utilizzare il bancomat.

In alternativa puoi anche decidere di collegare il tuo account PayPal con una carta prepagata ricaricabile o con una carta conto.

Infine ti ricordiamo un altro dato molto utile, specialmente se ti piace viaggiare.

Per fare i pagamenti relativi ad una crociera, il bancomat non è di alcuna utilità, ma devi per forza utilizzare una carta di credito.

Non ci riferiamo in questo caso all’acquisto dei biglietti, ma al pagamento di tutte quelle spese che vengono effettuate sulla nave da crociera.

Facciamo riferimento per esempio all’acquisto delle bevande, che spesso non sono incluse nel prezzo, agli acquisti che fai presso i negozi sulla nave, alle consumazioni al bar e al ristorante e poi ancora il cinema, il centro benessere o le eventuali escursioni che decidi di fare mentre sei in crociera.

Come vedi le differenze sono tante e ci sono davvero tante operazioni che puoi effettuare soltanto facendo affidamento su una carta di credito e non su un bancomat.

Tieni conto di tutto questo quando in banca ti chiedono di scegliere tra bancomat e carta di credito.

Così non ti troverai nella gestione di eventuali problematiche che potrebbero presentarsi soltanto dopo che tu abbia effettuato la scelta optando per un bancomat o per una carta di credito.

TUTTE LE NOSTRE GUIDE: VAI QUI!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here