Pagamento Rateale con Carta di Credito: Come Funziona! Vantaggi e Svantaggi!

0
50
pagamento-rateale-con carta-di credito-come-funziona

Come funziona il pagamento rateale con carta di credito e quali sono le sue caratteristiche?

Sicuramente avrai sentito parlare di carta di credito revolving, un tipo comune di carta di pagamento che consente di fare acquisti e di pagare con il sistema delle rate.

In questa guida andremo ad analizzare tutti i dettagli del pagamento rateale con carta di credito, spiegando proprio quali sono le caratteristiche di una carta revolving, un prodotto molto utile, per il quale bisogna comunque fare molta attenzione.

Scopriamo perché e quali sono le informazioni che devi sapere!

Cos’è una carta per il pagamento a rate

Il sistema di funzionamento del pagamento rateale con carta di credito prevede la possibilità di utilizzare quelle che vengono definite carte a credito.


Scopri le 4 Migliori Carte di Credito del 2021

Vai a Selezione Carte di Credito


Il limite disponibile per effettuare acquisti con queste carte non è necessariamente disponibile a saldo sul conto corrente collegato alla carta.

Con una carta che consente il pagamento rateale non dovrai effettuare il pagamento alla fine del mese in un’unica soluzione, ma il costo sostenuto per gli acquisti sarà distribuito in diverse rate che hanno un importo costante, sempre che si rimanga nei limiti che sono stati determinati dalla banca.

Una carta di pagamento di questo tipo consente di utilizzare la carta di credito in qualsiasi occasione e in qualunque luogo ci si trovi.

Il pagamento viene suddiviso in rate costanti e non si deve superare un certo limite di spesa, che comunque nel corso del tempo può essere aumentato dall’istituto di credito.

Quali acquisti effettuare con il pagamento rateale

Ma cosa si può acquistare nell’ambito di un pagamento rateale con carta di credito?

Una carta revolving può essere utilizzata per effettuare acquisti in un negozio qualsiasi, purché metta a disposizione il pagamento con POS.

Puoi anche fare acquisti online, utilizzando il numero di carta e l’apposito codice che ti viene fornito, sempre nel limite delle transazioni previsto dalla banca.

Alcune carte di questo tipo consentono poi di prelevare contanti dagli sportelli ATM.

Come funziona una carta a rate

Il funzionamento di queste carte di credito è diverso dalle carte che comunemente chiamiamo bancomat.

Si tratta infatti, a differenza delle altre carte, di un prodotto finanziario che ha a disposizione un fido.

Questo vuol dire che questa carta non si basa in modo esclusivo sul denaro che hai sul tuo conto corrente, ma puoi spendere anche di più (sempre nei limiti di quanto prevede il contratto con l’istituto di credito), ottenendo quindi un vero e proprio prestito dalla banca.

Le carte di credito classiche e le carte revolving

Per comprendere l’opportunità del pagamento rateale con carta di credito, dobbiamo sottolineare innanzitutto la differenza con le carte chiamate a saldo.

In questo caso, con una carta di credito classica, puoi fare acquisti (sempre restando nei limiti del fido) e successivamente, nel mese successivo a quello in cui è stato effettuato l’acquisto, viene effettuato l’addebito della cifra che hai speso in precedenza.

Nel caso delle carte revolving, invece, che consentono un pagamento a rate degli acquisti, l’addebito non avviene completamente nel giorno stabilito dal contratto con la banca.

Infatti il pagamento viene effettuato con rate di uguale importo di mese in mese, secondo gli accordi che hai preso con l’istituto di credito.

Naturalmente, visto che si tratta di un vero e proprio finanziamento, il pagamento rateale con carta di credito prevede anche la messa a punto di un piano di interessi, che può essere variabile da carta a carta e da banca a banca.

In genere le carte di credito non presentano una commissione da pagare ogni anno, ma vengono messe a disposizione dei clienti di una banca nel momento in cui decidono di aprire un conto corrente o anche in una fase successiva all’apertura del conto stesso.

Ovviamente però devi ricordare che, essendo il sistema della carta revolving pensato con gli interessi da sostenere, si tratta a tutti gli effetti di un finanziamento, che prevede dei costi maggiori rispetto a quelli che si dovrebbero pagare con una classica carta di credito con il sistema a saldo.

Vantaggi e svantaggi

Tenendo conto di tutti questi elementi, è semplice delineare i vantaggi e gli svantaggi di un sistema di questo tipo per effettuare acquisti.

Sicuramente c’è alla base una certa comodità nella possibilità di fare acquisti anche non avendo a disposizione in un determinato momento una specifica somma di denaro.

È possibile sfruttare l’opportunità del pagamento rateale, che consente di dilazionare nel tempo il costo da sostenere, per una maggiore comodità.

Allo stesso tempo tieni sempre in considerazione l’ammontare degli interessi che devi sostenere, informandoti in modo dettagliato con l’istituto di credito.

I nostri consigli

Proprio questo è il suggerimento che vogliamo darti.

Dovresti, infatti, valutare attentamente l’opportunità dell’utilizzo di una carta di questo tipo.

Sono delle carte di credito molto comode da usare, anche perché vengono accettate praticamente ovunque e appartengono a diversi circuiti internazionali molto famosi, come Visa, Mastercard, American Express o Diners.

È bene però informarsi in una fase preventiva rispetto alla messa a punto del contratto con l’istituto di credito, soprattutto sugli interessi da sostenere nel caso di un pagamento rateale con carta.

Informati anche preventivamente su eventuali costi annuali che potrebbero essere previsti e sulla possibile presenza di commissioni da pagare per l’utilizzo della carta stessa.

Considera in particolare due elementi prima dell’attivazione di una carta revolving.

Si tratta ad esempio del Tasso Annuo Nominale, indicato con la sigla TAN.

Questo è l’interesse che deve essere corrisposto su base annuale all’istituto di credito.

C’è poi anche il TAEG, il Tasso Annuo Effettivo Globale, che rappresenta l’indice esatto che sottolinea il costo di un finanziamento.

Per quanto riguarda le altre spese possibili, ricordati sempre che potrebbe essere presente anche una quota annuale da sostenere.

Inoltre potrebbe essere previsto ad esempio un costo per l’invio di un estratto conto mensile, che può essere variabile in base all’istituto di credito preso come punto di riferimento.

Dovresti sempre utilizzare una carta con il pagamento a rate in maniera intelligente, ad esempio per spese che richiedono un costo medio (ad esempio per l’acquisto di articoli per la casa o di elettrodomestici), dato che in questo modo sarà possibile sostenere il pagamento delle rate nel giro di poco tempo.

Non sarebbe invece opportuno utilizzare una carta revolving per spese quotidiane, perché non sono facilmente prevedibili e quindi si potrebbe incorrere in un pagamento di interessi continuo nel tempo.

Tutte le guide puoi trovarle qui!


Le 4 Migliori Carte di Credito della nostra Selezione


Ciao! Siamo la Redazione di cartadicredito.net! Sul nostro sito puoi trovare tutte le recensioni sulle carte di credito e le carte prepagate! Ti offriamo anche guide utili e che rispondono ai tanti dubbi e alle tante domande che potresti farti! Fatti guidare! Inizia con noi!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here