Carta Ricaricabile: La Guida per Scegliere la Migliore!

0
80
carta ricaricabile paypal

La carta ricaricabile è sicuramente molto vantaggiosa.

Con la carta di credito ricaricabile infatti hai la possibilità di usufruire di parecchie comodità rispetto alle carte di credito cosiddette tradizionali.

Per esempio è molto importante la possibilità che hai di utilizzare la carta credito ricaricabile, anche una carta ricaricabile senza conto corrente, per fare acquisti online.

Ormai sempre più utenti si rivolgono a queste forme di acquisto su internet.

Sono molti ormai i negozi che tendono ad accettare anche il pagamento elettronico e questi si possono pagare proprio con la carta ricaricabile.

È sicuramente un vantaggio, perché si può arrivare ad avere con sé meno denaro contante e allo stesso tempo disporre di uno strumento di pagamento piuttosto conveniente.

Le carte ricaricabili infatti aderiscono ormai ai principali circuiti, come Visa e Mastercard, e poi hanno costi contenuti.

Per esempio spesso non ci sono spese per effettuare transazioni nell’ambito dei Paesi che aderiscono all’Unione Europea.

Ma sicuramente ti chiederai quali sono i criteri per scegliere la carta prepagata ricaricabile più conveniente.

Avrai sentito della possibilità della carta ricaricabile anonima e ti chiedi come funziona.

Bene, vogliamo darti un’ampia panoramica in questo senso!

I criteri per scegliere la carta

Nello scegliere la carta ricaricabile che ti interessa, devi sicuramente tenere conto di alcuni criteri fondamentali.

Per esempio in alcuni casi può essere molto comodo avere uno sportello bancomat a portata di mano o una filiale presso la quale ti puoi rivolgere per eventuali problemi.

Anche perché devi considerare che alcune carte di questo tipo prevedono delle commissioni più elevate per i prelievi che vengono effettuati presso i bancomat di altri istituti di credito.

Inoltre potresti considerare il costo del canone annuo, che in media è sui 10 euro.

Di certo è un vantaggio, perché si paga meno del conto corrente tradizionale, però considera tutte le ulteriori spese, come per esempio un eventuale costo per la ricarica.

D’altronde hai un’ampia possibilità di scelta, perché ormai molte banche rilasciano prodotti di questo tipo.

Per citare le carte ricaricabili più famose, possiamo menzionare le seguenti:

  • carta ricaricabile PayPal;
  • carta ricaricabile Fineco;
  • carta ricaricabile Unicredit;
  • carta ricaricabile BCC;
  • carta ricaricabile BNL;
  • carta ricaricabile Poste (carta ricaricabile PostePay);
  • carta ricaricabile CheBanca;
  • carta ricaricabile Lottomatica;
  • carta ricaricabile Intesa.

Carta N26

La carta N26 è una carta ricaricabile gratuita.

Infatti non c’è nessuna spesa per quanto riguarda il canone.

Non ha costi di emissione e non ci sono commissioni per i prelievi né in Italia né all’estero.

È una carta senza IBAN, che è completamente gestibile tramite l’applicazione.

Puoi attivare delle notifiche push che ti arrivano in tempo reale direttamente sullo smartphone.

È compatibile con Apple Pay e ha un’ottima copertura assicurativa.

Tra l’altro ricordati che puoi impostare a livello personalizzato i limiti di prelievo e di pagamento.

Carta Viabuy

Tra le carte prepagate dobbiamo ricordare anche carta Viabuy.

È molto facile da ottenere, perché la puoi richiedere direttamente online senza che tu sia sottoposto ad una verifica del reddito e della solvibilità e senza che vengano effettuati controlli bancari.

È ricaricabile in contanti, con bonifico o con un’altra carta.

I costi di emissione corrispondono a 69,9 euro e il canone è di 19,9 euro l’anno.

Carta Hype Start

Un’altra carta con IBAN, sempre in termini di carta ricaricabile, è la carta di credito ricaricabile gratuita Hype Start.

Il canone è zero, l’emissione non comporta spese, non ci sono costi nemmeno per la ricarica e per i prelievi sia in Italia che all’estero.

La carta ha un IBAN senza conto corrente.

Si richiede direttamente online con una procedura molto veloce.

È compatibile con Apple Pay e Google Pay.

La puoi ricaricare in contanti, con bonifico o con un’altra carta.

Inoltre tutte le tue operazioni finanziarie possono essere gestite tramite applicazione disponibile per iOS, Android e Windows Phone.

PostePay

La PostePay standard è un’altra ricaricabile carta di credito, come per esempio Unicredit carta ricaricabile o come PayPal carta ricaricabile.

Anch’essa ha molti vantaggi.

È molto comoda per fare acquisti online e per essere utilizzata durante i viaggi, quando non si vogliono portare molti contanti.

È comoda anche per gestire le operazioni finanziarie di tutti i giorni.

L’emissione della carta corrisponde a 5 euro.

Per la ricarica presso gli ATM Postamat il costo è di 2 euro, se si utilizza la carta Pago Bancomat.

Se invece utilizzi una carta di pagamento, il costo è di 3 euro.

L’importo massimo di ricarica della carta PostePay nella sua versione standard corrisponde a 50.000 euro all’anno.

Il prelievo giornaliero massimo è di 250 euro.

Puoi fare anche una ricarica online dal sito poste.it oppure utilizzando il servizio BancoPosta online, anche con BancoPosta Click, per un massimo di 3.000 euro per ogni operazione.

Carta Chiara

Prima abbiamo nominato fra i prodotti anche la possibilità di una carta ricaricabile con IBAN, invece Carta Chiara è anch’essa una prepagata, però non è dotata di IBAN.

Si configura però come un prodotto molto comodo che è stato pensato da CartaSi per tutti coloro che preferiscono utilizzare altri strumenti di pagamento e non il contante.

Non devi fare altro che ricaricare Carta Chiara con la somma che ti serve, per poi operare con sicurezza e tranquillità, per poi fare acquisti sia nei negozi fisici che in quelli su internet.

Aderisce al circuito Visa Electron e al circuito Cirrus-Maestro.

Carta Fineco

La Fineco carta ricaricabile è dedicata a chi ha un conto corrente d’appoggio stipulato con la banca Fineco.

Può essere richiesta con circuito Mastercard oppure con Visa Electron.

È molto comoda perché può essere intestata anche ai minorenni, basta che abbiano da 10 anni in su.

Tutte le operazioni, anche la richiesta e il controllo dei movimenti, possono essere gestite online.

Questa carta prepagata ricaricabile può essere direttamente ricaricata ricorrendo al conto corrente Fineco.

L’emissione è gratuita.

Il canone annuo corrisponde a 9,95 euro.

È prevista una commissione per i prelievi di 2,50 euro.

Il plafond corrisponde a 2.500 euro per gli adulti e a 1.000 euro per i minorenni.

Il prelievo massimo per ogni giorno è di 500 euro per gli adulti e di 200 euro per i minorenni.

La ricarica massima mensile che puoi fare è pari a 10.000 euro.

Unicredit Card Click

Se vuoi una carta prepagata ricaricabile per effettuare acquisti senza particolari preoccupazioni, scegli carta di credito ricaricabile Unicredit, che si chiama Unicredit Card Click.

Può essere rilasciata anche ai minorenni dai 14 anni con la presenza di un genitore.

Puoi ricaricare direttamente presso la filiale, presso gli ATM Unicredit oppure puoi agire direttamente da internet attraverso i comodi servizi di Home Banking.

Il costo di emissione corrisponde a 10 euro e il plafond della carta è di 5.000 euro.

La carta Unicredit Click è dotata di un microchip per essere protetta da eventuali clonazioni e per rendere ancora più sicuri gli acquisti che fai su internet.

Quale conviene di più

Ti domanderai a questo punto quale sia la migliore carta ricaricabile, quale possa essere più conveniente anche per quanto riguarda i costi.

Per aiutarti ad orientarti meglio nella scelta della tua carta ricaricabile, dobbiamo dirti che ci sono quei criteri che ti abbiamo enumerato precedentemente, che puoi tenere in considerazione perché sicuramente sono molto importanti.

Come hai visto, il panorama della scelta è molto vasto, perché varie banche offrono carte ricaricabili a costi anche molto contenuti.

È pur vero che ciascun utente ha le sue esigenze personali.

Ed è forse questo il criterio che ti consigliamo di seguire in maniera più precisa per scegliere la carta che più possa fare al caso tuo.

Tutti questi prodotti che abbiamo descritto sono molto utili, comodi e convenienti.

A seconda poi delle necessità personali, sta all’utente decidere su quale carta ricaricabile orientarsi, per soddisfare al meglio i bisogni che può avere.

Quindi possiamo dire che non possiamo rispondere in maniera precisa su quale carta ricaricabile è più conveniente, perché possono essere tutte molto utili a seconda delle necessità individuali.

Se per esempio sei un genitore e hai la necessità di gestire meglio le spese e i risparmi dei tuoi figli, puoi orientarti su una carta per minorenni.

Se fai sempre acquisti online, ciascuna di queste carte può fare al caso tuo.

Lo stesso discorso vale se viaggi spesso e se hai la necessità di prelevare presso bancomat in altri Paesi, per non portare con te tanti contanti.

Poi c’è un altro criterio davvero molto importante, che ti può condurre verso la scelta di una carta ricaricabile piuttosto che verso un’altra.

Si tratta della presenza o meno dell’IBAN.

Se una carta di credito è dotata di IBAN, è sicuramente molto comoda, perché è come se disponessi di un conto corrente, senza però ricorrere ai costi eccessivi o alle “complicazioni” che spesso può avere un conto corrente tradizionale, di stampo classico.

Con la carta prepagata dotata di IBAN puoi ricevere l’accredito dello stipendio o della pensione, puoi effettuare bonifici e puoi ricevere la domiciliazione delle bollette relative alle utenze domestiche.

Insomma, molte funzioni di cui ti renderai conto riguardo all’utilità che possono avere.

Ti potremmo consigliare, quindi, di valutare bene se scegliere una carta ricaricabile con IBAN.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here